7 cose da vedere assolutamente a Lisbona

7 cose da vedere assolutamente a Lisbona

Cosa vedere a Lisbona

Lisbona, oltre ad essere la meravigliosa capitale del Portogallo, è stata ed è ancora oggi la porta che si apre sull’Oceano Atlantico, luogo di partenza dei grandi navigatori che vengono degnamente celebrati. Gode di un clima secco e gradevole per la maggior parte dell’anno, soleggiata d’inverno e non afosa in estate grazie al diretto affaccio sul fiume Tago.
Lisbona è una città ricca di storia e di bellezze architettoniche, con luoghi caratteristici nei quali soffermarsi e riflettere circa il fascino degli angoli e degli scorci caratteristici. La città si sviluppa in altezza, ha un nucleo centrale, una sorta di centro storico situato nella parte alta, mentre l’area moderna insieme al porto si sviluppano nella zona sottostante. Il sistema di trasporti è molto efficiente con le linee di metropolitana e di autobus.
Il mezzo di trasporto più caratteristico è però il tram che gira solamente all’interno della parte alta. Chi ha voglia di fare un giro turistico comodamente seduto, può salire sul tram numero 28 e godere dello spettacolo di tutti i maggiori monumenti di Lisbona al costo di un singolo biglietto. I locali, ristoranti e bar hanno prezzi molto abbordabili, nettamente più bassi della maggior parte delle città italiane.

Monastero de Los Jeronimos

Monastero de Los Jeronimos costituisce uno dei monumenti più antichi ed importanti della città di Lisbona. Si tratta di un monastero, affacciato direttamente sul fiume Tago, scolpito interamente nella pietra bianca e nel pregiato marmo di Carrara. La pianta rettangolare consta di due piani e di alto campanile che sovrasta l’intera costruzione, nella parte bassa sono raccolte le testimonianze dell’epoca dei grandi navigatori, con tragitti e reperti riferibili a quei viaggi. Una sala molto suggestiva è quella che contiene le spoglie mortali di Vasco da Gama, un vero e proprio eroe nazionale, che riposa in un sarcofago decorato con altorilievi e bassorilievi realizzati dagli artisti più famosi dell’epoca. Il piano di sopra del monastero è dedicato alla vita religiosa e monacale, con visioni dirette nelle aree del refettorio e delle cappelle di preghiera dove i monaci si raccoglievano in adorazione.
Il Monastero de Los Jeronimos è visitabile mediante l’acquisto del biglietto presso la biglietteria o anche attraverso sito internet.
Come arrivare: a piedi o in metropolitana.
Orari di apertura: 9-17.
Prezzo biglietto: € 4,50.

Praça do Comércio

Praça do Comércio rappresenta il fulcro centrale di Lisbona, nucleo nevralgico della città in quanto in passato questa era la piazza in cui i mercanti che rientravano dalle Indie e dalle Americhe ponevano i vendita i loro prodotti. Praça do Comércio è circondata alle spalla dall’Arco della Pace, una costruzione in marmo di buon auspicio mentre frontalmente lambisce le rive del fiume Tago. Al centro della piazza è possibile osservare un’imponente statua equestre ritraente il Re Giuseppe I di Joaquim Machado de Castro nel gesto di schiacciare con gli zoccoli del cavallo i serpenti e, dunque, le malelingue dell’epoca. Oggi la piazza costituisce il luogo d’appuntamento per iniziare la giornata nei bar e locali che propongono le delizie di pasticceria insieme al caffè aromatico proveniente dal Brasile o per gustare le prelibatezze dei ristoranti tipici che durante il fine settimana allietano i visitatori con spettacoli di fado, melodie portoghesi di grande impatto visivo. La piazza è raggiungibile a piedi poichè adiacente al centro o mediante metro e tram, è aperta al pubblico e il monumento è visitabile gratuitamente.
Come arrivare: a piedi, tram o in metropolitana.
Orari di apertura: sempre aperto.
Prezzo biglietto: attrazione gratuita.

Il Miradouro de Santa Luzia

Il Miradouro de Santa Luzia non è solamente la terrazza più alta di Lisbona ma è certamente quella da cui si osserva il panorama più interessante in quanto il colpo d’occhio è veramente eccezionale. Questo belvedere, un terrazzamento piastrellato di azulejos, la mattonella bianca e celeste di produzione 100% portoghese, consente di osservare tutta la città oltre al Tago e allo splendido ponte Vasco da Gama che collega l’area sud con l’area nord della cittadina. Collocato nel quartiere Alfama, il Miradouro è raggiungibile dal centro dopo almeno venti minuti di cammino tra stradine e gradini estremamente ripidi. Molti amano visitare questi luoghi al tramonto e godere appieno dello spettacolo del sole che si nasconde nelle acque del fiume. E’ consigliabile acquistare un bicchiere di buon rosso portoghese o del celebre Porto per rendere l’esperienza ancora più indimenticabile e brindare alla vita per queste bellezze inaspettate e sempre gradite.
Come arrivare: a piedi o tram.
Orari di apertura: sempre aperto.
Prezzo biglietto: attrazione gratuita.

Torre di Belem

La Torre di Belem è un’antica torre di avvistamento che, nelle epoche del passato, veniva utilizzata per segnalare e contrastare l’avanzata dei popoli stranieri, prettamente i saraceni, che cercavano di penetrare nella città. La torre è una fortezza realizzata interamente in pietra, dotata di ampi terrazzi un tempo adibiti a sale di controllo per i cannoni, oggi luoghi di incontri politici, culturali ed artistici. La Torre di Belem viene bagnata dalle acque del fiume Tago e per entrare è necessario oltrepassare il ponte di accesso. Nelle vicinanze vi è un lungofiume sul quale i cittadini passeggiano e fanno sport all’aria aperta e un parco ricco di vegetazione e piante esotiche dove si esibiscono ogni giorno artisti di strada e complessi musicali che mettono in vendita anche i loro dischi in banchetti improvvisati. La torre è aperta tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle ore 10 alle ore 17. Nel periodo estivo sono previste delle aperture straordinarie notturne in occasione di eventi speciali. E’ possibile acquistare il biglietto singolo o un biglietto promozionale cumulativo che consente l’accesso anche ad altre attrazioni.
Come arrivare: a piedi o in metropolitana.
Orari di apertura: 10-17.
Prezzo biglietto: 5 euro.

Il Barrio Alto

Il Barrio Alto è letteralmente il quartiere alto, ossia il quartiere posto al di sopra della città. Anticamente si trattava di una zona povera in cui vivevano le masse meno abbienti, infatti l’area è caratterizzata da piccole abitazioni in pietra intervallate da strade strettissime. In seguito, con la riqualificazione del dopo terremoto, nei primi dell’Ottocento, il barrio è rifiorito con botteghe artigiane, mercati e ogni altra forma di commercio. Nell’epoca moderna il Barrio Alto è considerato il luogo della movida della città di Lisbona, punto di incontro per la cena, per la presenza dei ristoranti e delle locande più rinomate della città, e del dopo cena, con locali dedicati alla musica dal vivo, fado e non solo, oltre a discoteche e club di grande interesse. Molti turisti amano trascorrere la serata nelle varie piazzette in cui vi sono i chioschi che offrono cocktail a base di frutta, birra o vino locale, dove è frequente assistere a spettacoli di artisti di strada che si esibiscono chiedendo solo qualche monetina. Il clima mite per la maggior parte dell’anno consente di trascorrere molte ore all’aperto.
Come arrivare: a piedi o in metropolitana.
Orari di apertura: sempre aperto.
Prezzo biglietto: attrazione gratuita.

Elevador de Santa Justa

Elevador de Santa Justa non è propriamente un monumento di Lisbona ma un’invenzione meccanica risalente alla fine dell’800 che ha semplificato molto la vita dell’epoca. La città di Lisbona, essendo sviluppata in altezza, ha sempre vissuto la problematica di collegare la parte alta con la parte bassa. I disagi maggiori non nascevano solamente per il transito delle persone, infatti anticamente i cittadini erano abituati a fare molti chilometri a piedi, ma soprattutto per il trasporto delle merci che, scaricate a Praça do Comércio dalle navi mercantili, dovevano poi essere distribuite negli altri quartieri della città. L’intuizione fu dell’inventore Raoul Mesnier du Ponsard che, sfruttando la forza dell’energia elettrica, realizzò un’ascensore per mettere finalmente in collegamento i due versanti. Oggi l’Elevador de Santa Justa è un’attrazione visitabile tutti i giorni dalle 8:30 alle 22:00, il biglietto ha un costo di 5 euro e consta di un’andata e di un ritorno, acquistabile presso la biglietteria adiacente oppure nei maggiori bar e tabaccherie.
Come arrivare: a piedi o in metropolitana.
Orari di apertura: 8:30-22:00.
Prezzo biglietto: 5 euro.

Oceanario

L’Oceanario costituisce un vero must per gli amanti del mare e di tutte le specie animali che vi abitano. Lisbona, essendo collocata esattamente nel punto di snodo tra fiume Tago e Oceano Atlantico, ha sempre mostrato una grande propensione verso l’esplorazione dei mondi, come dimostrato anche dalle grandi traversate eseguite con successo da Vasco da Gama e dai grandi conquistatori dell’epoca. Il rapporto con il mare è dunque stato sempre strettissimo tanto che, nei primi anni Duemila, si è voluto celebrare la nascita di un nuovo modo di osservare questo elemento, di studio e approfondimento soprattutto per i più piccoli.
E’ ripartito in due macro sezioni, una dedicata alle specie di acqua dolce e l’altra a quelle marittime. All’interno vi sono un ristorante, una tavola calda, bar e pasticcerie anche con menu per i più piccoli. L’Oceanario sorge sulle sponde del Tago, raggiungibile sia in metropolitana che autobus, con corse apposite. I biglietti sono acquistabili online o in biglietteria, vi sono formule sconto per le famiglie, i minori di anni 10 e gli over 65, con possibilità di prenotare la guida.
Come arrivare: autobus o in metropolitana.
Orari di apertura: 9-19.
Prezzo biglietto: 7 euro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: