Consiglio acquisto primo camper usato: La guida definitiva

Consiglio acquisto primo camper usato: il camper

Consiglio acquisto primo camper usato: La guida definitiva

Consiglio acquisto primo camper usato: La guida definitivaCerchi un consiglio per l’acquisto del tuo primo camper usato? Oggi voglio parlare di questo argomento, nella speranza che possa aiutarti nell’acquisto del tuo primo camper usato. Ogni giorno quando visito il mio gruppo Facebook preferito a tema, Camperisti Italiani, leggo molti post di persone che chiedono un consiglio per l’acquisto del primo camper usato. Li capisco, anche io ero investito da ansie e paure e più leggevo post e commenti e più mi sentivo disorientato.

Informarti ti aiuterà a non trascurare dei dettagli importanti, che altrimenti potrebbero farti spendere molti soldi per interventi non previsti.

Di seguito ti elencherò cosa ho preso in considerazione prima di decidere di aprire il portafoglio, naturalmente è la mia esperienza personale e la voglio condividere con te nella speranza che ti aiuti nell’acquisto del tuo primo camper usato. Ovviamente voglio “sperare” che tu abbia già noleggiato o provato un camper, conosco persone che lo hanno acquistato senza aver mai provato a passarci una notte, dopo la prima vacanza lo hanno svenduto.

Consiglio acquisto primo camper usato: La guida definitiva camper
Il mio gioiellino

Si lo compro! Ho provato a vivere in camper e piace a tutta la famiglia, sono pronto a scegliere il mio primo camper usato.

Consiglio acquisto primo camper usatoQuante persone deve trasportare?

E’ sicuramente la prima domanda che ti devi porre, la scelta della tipologia del mezzo varierà in base al numero dei componenti dell’equipaggio e dalla loro età:

Quale camper è più adatto ad una famiglia?

La maggior parte degli equipaggi in Italia è composto da nuclei famigliari di tre o quattro persone. Ovviamente il mansardato è la scelta giusta, anche se è più difficile da gestire su strada, sia per la guida che per la manovra, ma in particolare per l’altezza del mezzo. Inoltre i consumi di carburante sono maggiori.Consiglio acquisto primo camper usato- La guida definitiva camper letto posteriore mansardato

Uno dei vantaggi della tipologia con mansarda, è il fatto di avere sempre quattro posti letto pronti, due in mansarda e due in coda, che può essere un letto matrimoniale oppure un letto a castello. I letti posteriori possono essere di varie tipologie, per la mia famiglia che è di quattro persone, di cui due bambini, ho scelto il letto a castello in coda.

Il letto a castello posteriore si può anche sollevare creando un ampio volume di stivaggio, dove è possibile mettere anche uno scooter o delle biciclette.

Consiglio acquisto primo camper usato: La guida definitiva camper letto posteriore

Lo spazio non basta mai.

Molto importante è l’armadio, perché quando siamo in tanti lo spazio manca sempre e saremo costretti ad usare ai pensili per riporre gli indumenti personali. Per quanto riguarda la cucina invece, ci sono diverse soluzioni, personalmente ho optato per un mezzo con frigorifero grande, congelatore separato, forno e scaldavivande.

Nella zona living, possiamo trovare, a seconda della tipologia, la dinette, o la doppia dinette, di giorno sono tavoli dove mangiare e all’occorrenza possono essere trasformate in letto. In alcune tipologie di camper i sedili di guida e del passeggero sono girevoli, ed il tavolo allungabile.

Consiglio acquisto primo camper usato: La guida definitiva dinette
Piccola dinette con tavolo allungabile con sedili girevoli

Oltre ai mansardati si possono considerare i motorhome, che non hanno la mansarda, ma un letto che scende sulla zona guida (detto basculante), oppure il semintegrato con basculante, sconsigliato in quanto il letto scende ed occupa la zona living e spesso ostruisce l’ingresso. A favore però il fatto di non essere ingombrante come un mansardato.

Consiglio acquisto primo camper usato- La guida definitiva camper letto basculante
Letto basculante

Quale camper è più adatto ad una coppia.

La scelta è più ampia quando siamo in due a viaggiare, si può scegliere il furgonato, il semintegrale, il motorhome ma anche il mansardato. Se si viaggia in due e solo qualche volta si ospitano amici, la scelta cade sui semintegrali con letto basculante,

Semintegrale carthago

Se il budget lo consente invece, un motorhome. Per la tipologia con garage o senza garage, dipende dall’esigenza di carico di ognuno.

Consiglio acquisto primo camper usato- La guida definitiva motorhome

Acquistare il primo camper usato: Da privato o da concessionario?

Quando stavo cercando di acquistare il mio primo camper usato, ho selezionato tra tutti gli annunci in rete quelli che più mi interessavano, la maggior parte delle scelte erano annunci di privati, ovviamente la scelta era dovuta al prezzo di vendita, nettamente più basso di quello dei concessionari. A parità di costi, dal privato puoi comprare mezzi più recenti.

Acquistare da privato però è una scelta rischiosa, in quanto non si hanno garanzie. Personalmente ho acquistato il mio primo camper dal concessionario perché volevo delle garanzie, ma anche qui dobbiamo stare attenti e valutare bene anche la serietà del venditore, rivolgersi sempre a chi ha esperienza nel settore e non a concessionari di auto che si improvvisano esperti in camper!

Il consiglio è quello di non fermarti al primo, ma di girare e vederne il più possibile, solo così potrai capire quale sia il più adatto alle tue esigenze. Inoltre se acquisti il tuo primo camper usato dal concessionario avrai la possibilità di accedere a finanziamenti con tassi agevolati.

Consiglio acquisto primo camper usatoQuale meccanica scegliere?

I mezzi vengono assemblati con parti meccaniche dei furgoni delle marche più diffuse, come il Fiat Ducato oppure il Ford Transit, ma possiamo trovare anche meccaniche Mercedes Sprinter, Iveco Daily, Renault ecc… La scelta della trazione è soggettiva, nei forum troverete discussioni di ogni tipo, pro e contro l’una o l’altra, c’è chi parla bene della trazione anteriore del Fiat Ducato e chi della trazione posteriore del Ford Transit. Alla domanda : meglio la trazione anteriore o posteriore in un camper? E’ difficile rispondere.

Ognuno di noi ha esigenze diverse, c’è chi è attento alla stabilità, chi alle prestazioni e chi ai consumi, impossibile dire quale sia la migliore soluzione che più si adatta a noi.

  • Il Fiat Ducato è la più utilizzata in tutta Europa per l’assemblaggio dei camper, ha una meccanica a trazione anteriore, un ottimo rapporto qualità/prezzo e prestazioni/consumo migliore in particolare nei modelli M-Jet costruiti dal 2006.
  • Il Ford Transit è la seconda meccanica per vendite in Europa, trazione posteriore e gemellata (quattro ruote posteriori), vanta una meccanica robusta e meno problemi meccanici ed elettrici del Fiat Ducato. Durante il sorpasso di mezzi pesanti o grosse automobili, questa tipologia “oscilla” un pò.
  • L’Iveco Daily, anche se con lo stesso motore del Fiat Ducato, differisce dal cugino Daily, per la trazione posteriore e per il numero maggiore di cavalli, viene impiegato per mezzi oltre le 3,5 tonnellate dove occorre la patente “C”, il pregio di questa meccanica è la robustezza.

Acquistare il primo camper usato: Le infiltrazioni 

La scelta dell’acquisto presso un concessionario ci da la possibilità di richiedere una garanzia sulle infiltrazioni, che deve essere scritta, le parole lasciano il tempo che trovano. Un privato non può rilasciare una garanzia, quindi l’unica cosa da fare è far valutare in un centro specializzato dotato di strumentazione idonea, l’integrità del mezzo, il tutto naturalmente a spese tue e non del venditore,  è una spesa da mettere in conto serve a tutelarti da brutte sorprese.

Consiglio acquisto primo camper usato: Gli interni e gli accessori

  1. Il frigorifero. Uno dei requisiti che doveva avere il camper, era per me un frigorifero grande con congelatore separato, in quattro persone avevamo bisogno di spazio per conservare il cibo, i gelati e le bibite, cosa difficile con un frigorifero piccolo (soluzione adottata da molte case costruttrici). I frigoriferi possono essere di due categorie, Trivalenti oppure a compressore. I più diffusi sono quelli trivalenti, ovvero che funzionano a 12V a 220V oppure a gas. Possono essere manuali oppure automatici, questo riferito al passaggio da un sistema all’altro. Per esempio se si ha quello automatico, quando il veicolo è in moto funzionerà a 12V, a veicolo fermo e spento con la corrente 220V “se allacciata”, oppure a gas quando è fermo e spento senza la 220V.
  2. Il forno. Adesso posso dire di avere fatto la scelta giusta ad acquistare un mezzo dotato di forno e scaldavivande a gas, portare da casa piatti pronti e scaldarli all’occorrenza, è un vantaggio non da poco, vuoi mettere evitare di cucinare sui fornelli con conseguente fumo e condensa che esce dalla pentola?Consiglio acquisto primo camper usato: La guida definitiva la cucina
  3. L’armadio. Lo spazio dove mettere i vestiti, ma anche le giacche in inverno non basta mai, tenere in ordine il camper diventa un’impresa se non si ha lo spazio adeguato, stessa cosa vale per i vani portaoggetti dove mettere bicchieri, tovaglioli ecc..
  4. Il bagno. Valuta bene la scelta del tipo di WC, esistono due tipi di sistemi. Il sistema più utilizzato sui camper oggi è quello con la cassettina estraibile (chiamata Thetford). L’altro sistema è il WC nautico, lo troviamo su mezzi costruiti prima del 2000 ed ha un serbatoio molto più capiente del primo, per essere svuotato ha una ghigliottina nella parte inferiore del mezzo. Il problema oltre a non essere comoda l’operazione di svuotamento, sempre meno aree di sosta e campeggi sono attrezzati per lo scarico nautico delle acque nere.
  5. La doccia separata. Nel mio camper la doccia è separata dal bagno. Comodo sia per poter utilizzare entrambi gli ambienti nello stesso momento, in quattro accade spesso! Poi perché così evitiamo di bagnare il pavimento del bagno, l’acqua finisce direttamente nel serbatoio elle acque grigie.
  6. Il pannello solare. Utile per ricaricare le batterie servizi durante la sosta e non c’è la ossibilità di allacciarsi alla corrente.
    Consiglio acquisto primo camper usato- La guida definitiva pannello solare
    Pannello solare
  7. Il riscaldamento. Esistono due tipi di riscaldamento, a gas ed a gasolio, personalmente preferisco quello a gasolio, in quanto non ho il problema del cambio della bombola, o che si blocchi per il congelamento del gas (a meno che non si usi il propano) per esempio quello contenuto nelle comode e leggere bombole in vetroresina. Il riscaldamento a Gasolio o Webasto, ti permette di riscaldare la cellula anche durante il viaggio e non richiede rifornimento, in quanto pesca direttamente dal serbatoio del veicolo. Lo abbiamo tenuto acceso per quattro giorni di seguito in montagna, dove la temperatura scendeva la notte fino a -15°, personalmente lo ritengo un ottimo sistema di riscaldamento. Leggi anche: Bombola gas gpl in vetroresina: Leggera,pratica e sicura ottima per il camper.
  8. Dispositivo Triogas. Devo dire che sono molto attento alla sicurezza, e questo dispositivo è fondamentale per allertarti in caso di perdita di gas, di CO2 o di gas narcotizzanti. Vale la pena spendere poco più di 50€ per stare tranquilli. Leggi anche: Fughe di gas in Camper: Avete installato un rilevatore per la vostra sicurezza?Dispositivo triogas per camper
  9. La veranda. Molto utile in estate, al momento dell’acquisto del mezzo aprila e controlla che sia in buono stato.
  10. Il portabici. E’ un accessorio che può servire, installarlo ha un costo non proprio basso. Se sei un amante delle passeggiate in bicicletta considera un usato che abbia un portabici posteriore oppure un garage.
  11. Il condizionatore. Accessorio importante e molto costoso, lo considero fondamentale, ho un Dometic sul mio mezzo e devo dire che ad agosto in campeggio, sto proprio bene.
  12. Antifurto. Utile, quello perimetrale e volumetrico. Da utilizzare anche di notte quando dormo, per sicurezza ho installato anche le sicure in acciaio ad ogni porta.
    Consiglio acquisto primo camper usato- La guida definitiva sicura
    Doppia sicura alle porte

Naturalmente diamo per scontato che il concessionario abbia controllato il funzionamento di tutti gli accessori, oltre che della meccanica del mezzo (tagliando, olio, gomme, ecc) Adesso non ti resta che valutare le tue esigenze, spero che questa breve guida ti abbia aiutato. Ricordati anche di scegliere il mezzo in base alle esigenze di tutta la famiglia.

 

Se invece hai la possibilità di acquistare un camper nuovo, allora goditi questo video che riassume le novità del Salone del camper 2017

Se hai qualche consiglio in base alla tua esperienza, puoi commentare, ogni contributo è gradito.

Buoni KM by Mike

 

Condividi:
RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
https://famigliainfuga.com/consiglio-acquisto-primo-camper-usato-la-guida-definitiva/
Twitter
PINTEREST
LINKEDIN
INSTAGRAM

Enjoy this blog? Please spread the word :)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: