> Europa > Romania > Dove si trova la Transilvania: la regione del Conte Dracula
Dove si trova la Transilvania

Dove si trova la Transilvania: la regione del Conte Dracula

vacanze invtoscana
vacanze invtoscana

Transilvania dove si trova?

La Transilvania è una regione della Romania ricca di fascino e mistero, divenuta famosa per il personaggio di Bram Stoker, il conte Dracula. Merita di essere visitata per i suoi paesaggi mozzafiato, le città e i mercati, l’arte feudale e i castelli che rimandano ad un lontano e magico passato.
La regione è rinomata soprattutto tra chi è alla ricerca di luoghi insoliti e inusuali.

 

Dove si trova e come arrivarci

Il termine Transilvania deriva dal latino e significa oltre la foresta, in riferimento ai Monti Apuseni, appartenenti ai Carpazi, che circondano questa magnifica terra.
È situata nel settore centro-nord-occidentale della Romania ed è divisa in 16 contee per un totale di circa 100 mila km². Dal punto di vista economico e turistico la Transilvania è la zona più florida della Romania.
Per spostarsi nella regione il treno è uno dei mezzi più convenienti e piacevoli che consente anche di ammirare le bellezze del paesaggio circostante.
Per arrivare in Transilvania dall’Italia la soluzione più comoda è giungere all’aeroporto di Bucarest e poi spostarsi con i mezzi pubblici oppure noleggiare un’automobile.

 

dove si trova la Transilvania

Luoghi d’interesse da visitare

Brasov

Da Bucarest si può giungere quasi al centro della Romania, a Brasov, un delizioso villaggio a pochi passi dalle principali attrazioni della Transilvania, circondato da uno splendido bosco che offre la possibilità di incantevoli escursioni.

Qui è possibile visitare la Chiesa Nera, in stile gotico, e la Torre del Trombettiere.

Sinaia

A pochi chilometri da Brasov si trova Sinaia, in cui è possibile ammirare il Castello di Peles ed il Palazzo Pelisor e immergersi nelle magiche foreste dei Carpazi.

Castello di Bran

In direzione ovest da Brasov, a circa 30 minuti di macchina, si trova il memorabile Castello di Bran, ossia la fortezza del conte Dracula, principe di Valacchia.

Si tratta di un meraviglioso e imponente esempio di architettura gotica con alte torri, tortuose scalinate e mura bianche, risalente al XIV secolo e che domina dall’alto il villaggio di Bran.

Il castello, nonostante lo scenario di mistero che ha contribuito ad alimentare la leggenda che lo caratterizza, non ha in realtà a che fare col celebre conte Dracula e attualmente ospita un museo di arte medievale.

Nell’area tutt’intorno si ergono tanti caratteristici villaggi sassoni con le loro chiesette dal peculiare tetto spiovente.

 

Credit: AbouTravel.

Villaggi di Barcut, Apold, Sinca

Addentrandosi poi nel cuore centrale della Transilvania si fa quasi un salto temporale arrivando a Barcut, Apold, Sinca, villaggi desolati e arretrati quanto affascinanti.

Sighisoara

Lasciandosi alle spalle questo sfondo fosco e silenzioso, si giunge poi alla principale attrazione della Transilvania, la città di Sighisoara, che diede i natali al vero conte Dracula, ossia Vlad Tepes III di Valacchia.

Qui si può ancora ammirare la sua casa e visitare la Torre dell’orologio che svetta sulla città. Sighisoara è una delle citta più pittoresche di tutta la Transilvania, con le sue casette colorate dai tetti spioventi e le sue suggestive stradine.

A fine luglio si svolge qui un festival medievale che rallegra ancora di più la città con danze, musiche folcloristiche e cibo della cucina locale.

Sibiu

Si prosegue poi per Sibiu, città dal caratteristico patrimonio architettonico tanto che nel 2007 è stata proclamata Capitale Europea della cultura.

Chiesa fortificata di Prejme

A nord di Brasov si trova anche il complesso monumentale fortificato di Prejmer, inserito nel Patrimonio mondiale dell’UNESCO e giunto praticamente inalterato dal XIII secolo fino ai giorni nostri.

 

Miniere di sale di Turda

Si tratta di un’immensa salina sottorreana, la più antica del mondo, profonda 80 metri e visitabile da chi voglia scoprire come avveniva un tempo l’estrazione del sale.

Al suo interno presenta anche un centro ricreativo nel quale è possibile sorseggiare un caffé o giocare a biliardo. Le miniere del sale di Turda si trovano a poca distanza dalla città di Cluj-Napoca, a nord di Brasov.

 

Alcune curiosità sulla Transilvania

Nelle maestose foreste che circondano Brasov vivono numerosi esemplari di orsi bruni.

Nella città di Sighisoara, sulla presunta casa di Vlad Tepes III di Valacchia, detto l’Impalatore, è affissa una targa che informa come Dracula sia nato lì.

La famosa strada Transfagarasan che attraversa i Carpazi è lunga circa 90 km ed è aperta solo durante i mesi estivi. Un’esperienza eccitante da fare assolutamente se si è alla ricerca di forti emozioni.

 

Moneta

La moneta ufficiale della Romania è il leu, al plurale lei. Ogni leu è composto da 100 bani. Il tasso di cambio è il seguente: 1 euro corrisponde a circa 4,95 lei.

Gli alberghi, i ristoranti e la maggior parte dei negozi accettano carte di credito mentre nei piccoli centri fuori dalle zone turistiche ci potrebbero essere problemi.

Che lingua si parla?

La lingua ufficiale è quella romena, mentre la lingua minoritaria più parlata in Transilvania è l’ungherese, proprio perché questa regione è stata per lungo tempo parte del Regno d’Ungheria.

Tra le altre lingue minoritarie troviamo l’ucraino, il tedesco e il russo. L’inglese è invece la lingua straniera primaria, insegnata anche nelle scuole, seguita dal francese e infine dall’italiano.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *