Il ciambellino: un idea pasquale da Siena

Il ciambellino: un idea pasquale da Siena

Il ciambellino è un dolce tipico pasquale della provincia di Siena, la sua forma ricorda la corona di spine che cinse il capo di Gesù.

Tale dolce è presente in varie parti della Toscana in particolare ad Arezzo, con modi e tempi diversi: sono presenti numerose versioni di questo dolce sia per gli ingredienti che per la preparazione, perciò non esiste una ricetta univoca anche se gli abitanti di Foiano della Chiana vantano di essere i detentori della ricetta originale.

Generalmente il ciambellino si consuma a fine pasto, abbinato con un ottimo vin santo o si bagna a colazione nel caffellatte o anche nel cappuccino. La sua tradizione è remota, è uno dei dolci pasquali senesi più antichi preponderante nella provincia a Sud di Siena.

La domenica dopo Pasqua viene anche svolta la Sagra del Ciambellino di Arezzo a Sinalunga, in provincia di Siena.  Dal 1968 risale la prima edizione della Sagra storica, che ha dato origine ad una festa particolarmente sentita. La sagra è preceduta dalla benedizione del ciambellino durante la Santa Messa, il dolce oltre ad avere un valore gastronomico ha anche un valore religioso.

La lavorazione del dolce è piuttosto delicata, per avere un risultato ottimale si consiglia di gustarlo inzuppato o accompagnarlo con un piacevole stuzzichino.

INGREDIENTI IL CIAMBELLINO

  • 5 uova
  • 500 gr di farina
  • 350 gr di zucchero
  • 50 gr di vaniglia
  • 125 gr di burro
  • 25 gr di semi di anice
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’ oliva
  • 1 limone e un’arancia grattugiati
  • 10 gr di bicarbonato d’ ammonio (presina)
  • 100 cl di Rum

PREPARAZIONE DEL CIAMBELLINO

Prendete le uova e separate gli albumi dai tuorli. Montate gli albumi a neve, sbattete i tuorli separatamente con lo zucchero, aggiungete la vaniglia, il limone grattugiato, il burro fuso, il rum e la farina lentamente. Amalgamate bene il composto e poi aggiungete il lievito.

Il ciambellino un idea pasquale da Siena albumi a neve - Il ciambellino: un idea pasquale da Siena

Dopo aver ottenuto un impasto, lavoratelo sulla spianatoia leggermente infarinata, se nel corso della lavorazione l’impasto si attacca alle mani e diventa colloso occorre necessariamente aggiungere altra farina.

A lavorazione ultimata, fate delle palline di composto sopra la spianatoia.

COME OTTENERE LE PALLINE

Intingete il dito nell’ olio, infilatelo nel centro della pallina e girate velocemente fino all’ ottenimento di una pallina di circa 15 cm di diametro.

COTTURA

Una volta ottenute le ciambelline, disponetele su un vassoio di cottura imburrato e infornate il tutto in forno caldo (250°) per un ventina di minuti.

Altre ricette 

[vc_masonry_grid post_type=”post” max_items=”10″ item=”4518″ grid_id=”vc_gid:1522763425467-8c58c4bc-2366-10″ taxonomies=”5205″]

You may also like

Email Newsletter