Le tendenze di viaggio del 2024 che spopoleranno prima dell’estate

Le tendenze di viaggio del 2024

Il mondo dei viaggi è fatto di tendenze: a mostrarle sono influencer e travel blogger che mettono in evidenza novità del settore, strutture innovative e modalità differenti per prenotare una propria vacanza. Prima c’è stato il boom del cicloturismo, poi del glamping e ora? Cosa ci possiamo aspettare dall’estate 2024 alle porte?

Boom di noleggi di barche a vela nel Mediterraneo

Il primo trend che salta all’occhio non è una vera e propria novità della stagione ma una tendenza di cui non possiamo più fare a meno: dall’estate del 2021 in poi il noleggio barca a vela è un vero e proprio must. Non solo chi ha la possibilità di acquistare il mezzo ma anche chi con gruppi di amici divide il budget può permettersi un’esperienza a contatto diretto con la natura addormentandosi cullato dal mare. Chi non è esperto può affidarsi al servizio di skipper, mentre chi ha già dimestichezza può risparmiare affidandosi al fai da te. Le mete più gettonate? Italia, Grecia, Croazia e Turchia. 

Non solo mare, la richiesta è viaggiare al freddo

L’estate ha sempre fatto rima con spiagge da sogno, mare e tintarella ma le cose stanno cambiando. Complice il cambiamento climatico e le temperature insopportabili ma anche la voglia di sperimentare e fare esperienze nuove c’è un trend interessante: la prenotazione di mete fredde. Non parliamo di città del Nord Europa che ormai hanno un clima molto simile a quello italiano ma di arrivare nelle terre più remote dove persino in estate ci si muove con giacca invernale e attrezzatura apposita. 

Viaggio a sorpresa

Un altro trend che sembra impazzare è il viaggio a sorpresa: si trovano tantissimi servizi online che lo offrono. Gli utenti compileranno un form, potranno indicare il budget a disposizione e il periodo di riferimento.

In alcuni casi è prevista l’aggiunta di elementi come città già viste o non interessanti, o magari qualche preferenza di gusto. La destinazione finale solitamente viene svelata a pochi giorni dalla partenza. Ti piacerebbe provare?

Safari sì, ma eco-responsabile

Organizzare un safari eco-responsabile significa scegliere tour operator che adottano pratiche etiche, come il sostegno alla conservazione della fauna selvatica e il coinvolgimento delle comunità locali.

L’experience si concentra sull’osservazione degli animali nel loro habitat naturale, evitando interventi che possano disturbare l’ecosistema. Gli alloggi scelti sono spesso eco-lodge o campi che utilizzano energie rinnovabili, riducono gli sprechi e promuovono il turismo consapevole.

Digital Detox 

Un altro trend in forte ascesa nel 2024 è il digital detox durante i viaggi. In un’era dominata dalla tecnologia, sempre più viaggiatori cercano esperienze che permettano loro di disconnettersi dai dispositivi digitali e riconnettersi con la natura e con se stessi.

Il digital detox può essere particolarmente significativo durante una vacanza a contatto con la natura, dove l’immersione nel paesaggio più autentico offre l’opportunità di allontanarsi dalle distrazioni quotidiane e apprezzare pienamente l’ambiente circostante.

Molti lodge e tour operator incoraggiano questa pratica, vantando attività che stimolano l’interazione diretta con l’ambiente, come escursioni guidate, osservazione delle stelle, o semplicemente momenti di relax in mezzo alla natura, lontano da schermi e connessioni.