L’isola di Lampedusa è una vera e propria perla d’Italia, invidiata in tutto il mondo. La fauna locale, soprattutto marittima è molto particolare e ci sono molte offerte per prenotare delle vacanze a Lampedusa con Voyage Privè.

 

Lampedusa fa’ parte delle Isole Pelagie e sono sicuramente il paradiso dei sub ma anche di chi fa del semplice snorkeling. L’isola è circondata da acque limpide, con temperature sempre gradevoli e potrete vedere fino a 50 metri intorno a voi. Sotto la superficie marina, potrete ammirare le moltissime specie autoctone del mar Mediterraneo, osservandole senza necessita di immergervi in profondità. Basterà rimanere a pelo d’acqua, per ammirare tutto ciò che vi circonda. 

 

Cos’è lo snorkeling:

 

Lo snorkeling è una disciplina molto interessante, in inglese indica nuotare a pelo d’acqua, servendosi di maschera, pinne e boccaglio (snorkel in inglese). Potete osservare il fondo marino, facendo anche foto. Al contrario delle immersioni con muta e bombole, non serve una particolare preparazione, brevetti o altro.

 

Infatti lo snorkeling è un’attività pensata per tutti, non ci sono limiti d’età e non è richiesta una forte preparazione atletica ma ovviamente alcuni accorgimenti per la sicurezza, sarebbero d’obbligo. La semplicità dello sport, non implica che dobbiate semplicemente indossare maschera e pinne, occorre un minimo di studio. 

 

  • Il materiale è fondamentale, non puntate al risparmio per forza, abbiate cura di voi. Si consiglia di acquistare una maschera facciale come quella che vendono al Decathlon, un boccaglio dotato di valvola di sfiato e se contate di restare immersi a lungo, acquistate una muta.
  • Non fate snorkeling da soli, anche se vi sentite estremamente sicuri o sapete nuotare bene. Potete chiedere l’aiuto e le competenze di una guida esperta dell’isola, suggerendovi a cosa prestare attenzione.
  • Rispettate l’ambiente che vi circonda, non prendete souvenir e non infastidite gli abitanti del fondale. Siate osservatori discreti, ricordatevi che siete in fondo ospiti.
  • Rimanete sempre vicino alla costa, avendo quindi sempre un contatto visivo con essa. In questo modo soprattutto se siete principianti, sarete maggiormente sicuri. 

 

Fare snorkeling a Lampedusa

 

Come abbiamo anticipato, Lampedusa è ricca di spiagge adatte allo snorkeling, vediamo insieme quali sono i luoghi migliori, più belli ed interessanti per fare immersioni:

 

La Spiaggia dei Conigli e lo Scoglio della Madonnina:

 

La spiaggia dei conigli è sicuramente una delle mete più famose, e adatte allo snorkeling. Nei pressi, potete trovare lo Scoglio della Madonnina, una piccola piramide di roccia, forgiata dal mare al largo della spiaggia. Qui oltre alla fauna marina, a circa 15 metri di profondità, potete trovare la Madonnina di Porto Salvo. Si tratta di una statua a grandezza naturale, regalata all’isola e a tutta la popolazione lampedusana da Roberto Merlo. L’ambiente circostante è molto suggestivo e la statua votiva, si adatta molto bene ad esso.

 

Cala Tabaccara:

 

Fare snorkeling in questa location è molto suggestivo. Raggiungibile esclusivamente via mare, ti suggeriamo per lo snorkeling la stupenda Cala Tabaccara. Essa è raggiungibile solo via mare, dato che questa piscina naturale è circondata da un’alta costa rocciosa molto impervia. Sarete in un’enorme piscina naturale di acqua salata estremamente limpida, al punto che le imbarcazioni ormeggiate sembrano dei palloncini legati alle cordicelle, sembrano sospese. 

 

Punta Iavuta:

 

Punta Iavuta è un punto veramente interessante, potrete infatti esplorare un fondale sabbioso di colore bianco, costellato di massi che creano un intricato e piccolo labirinto. Spesso chi fa’ snorkeling in questa zona, si diverte a giocare a nascondino in questo piccolo labirinto. Ci sono poi molte fenditure, piccole cavità e spaccature nel fondale, dove fanno la tana molte murene e piccole cernie brune.

 

Taccio Vecchio:

 

Situata nel lato nord di Lampedusa, Taccio Vecchio è tra i posti più adatti allo snorkeling. Questo sito è ideale per i principianti, dato che l’immersione si deve fare per la maggior parte sotto costa. Lungo il tragitto, potrete accedere ad una grotta profonda 8 metri, con le acque chiarissime, con riflessi blu-turchese. Una volta usciti dalla grotta, potete proseguire verso la parete esterna della punta di Taccio Vecchio. Vi imbatterete in una gola secca che ha una profondità di circa 30 metri, rifugio per dentici e cernie.

 

Alcuni consigli finali:

 

Lampedusa è una perla con un ecosistema molto elaborato, ma nello stesso tempo molto delicato e fragile. Le sue particolarità sono apprezzate sia dai professionisti, sia da coloro che si stanno affacciando a questo mondo, regalando ad entrambe le categorie fortissime emozioni. immergendosi nelle acque che circondano quest’isola, sembra di vedere un film stupendo al cinema, molto ricco d’effetti speciali.

 

Detto questo, non dovrete far altro che farvi guidare dagli esperti e lasciarvi conquistare dalla natura che vi circonda. Le acque cristalline, permettono di vedere facilmente e godere al massimo di questa avventura. Mi raccomando fate sempre tutto nella massima sicurezza, senza allontanarvi dalla costa ma soprattutto non allontanatevi troppo dalla riva.