Trentino Alto Adige

Mercatini di Natale Rovereto 2018 con i bambini

Meta perfetta per adulti e bambini, i mercatini di Natale di Rovereto sono tra i più affascinanti dell’intero Trentino Alto Adige. Per ben sei lunghe settimane, le strade del centro storico si popolano delle caratteristiche casette in legno degli espositori, delle belle luci che decorano gli edifici e di un’aroma di cannella che pervade l’aria. Già questo, di per sè, basterebbe a rendere unica e speciale l’atmosfera natalizia di Rovereto. Ma il mercatino offre molto più di questo, regalando agli ospiti un calendario fitto di eventi, attività ricreative per bambini e spettacoli di ogni tipo. Vediamo insieme di cosa si tratta e capiamo quali sono gli appuntamenti assolutamente da non perdere nel bel centro di Rovereto. 

 

Mercatini di Natale Rovereto 2018: cosa fare con i bambini

 

Nonostante spesso si pensa che i bambini possano trovare noioso camminare alla scoperta degli espositori di prodotti locali, la meravigliosa atmosfera del mercatino natalizio di Rovereto rende tutto più affascinante e divertente. Non esitate allora a portare i vostri bambini a curiosare tra le casette in legno del centro storico, dove troverete proposte di tutti tipi: dall’artigianato ai prodotti enogastronomici locali, dall’abbigliamento ai dolciumi per i più golosi, dall’oggettistica ai giocattoli per i più piccoli. Il tutto in un’ambientazione storica assolutamente unica, dove splendidi palazzi settecenteschi e bastioni medievali fanno da sfondo alle casette di uno dei mercatini di Natale più belli in Italia.

 

credit by Visit Rovereto

 

Ma se davvero volete far divertire i vostri bambini, vi consigliamo di fare visita alla cosiddetta “casetta del Natale“, uno spazio caldo ed accogliente dove i più piccoli possono dare libero sfogo alla propria fantasia grazie alle numerose attività ricreative proposte. Dai laboratori artistici per creare addobbi e decorazioni natalizie alle sessioni di ascolto e lettura dei racconti, i più piccoli avranno così l’occasione di vivere l’atmosfera del Natale in modo del tutto nuovo e fantasioso. 

 

Questa non è però la sola attrazione riservata ai più piccoli. Se davvero volete stupire i vostri bambini, allora vi consigliamo di portarli ad ammirare il Grande Albero di Piazza Rosmini. Si tratta di un gigantesco abete, alto circa 18 metri, che si slancia letteralmente verso il cielo, a simboleggiare l’unione tra i diversi popoli, oltre che il rapporto tra uomo ed ambiente. Un albero di Natale assolutamente emblematico, che lascerà senza parole grandi e piccini. 

 

Quello che vi consigliamo è, al di là della vostra visita al mercatino natalizio, di organizzare anche una piccola gita tra le strade di Rovereto, una bella visita alla scoperta  delle bellezze storiche della città stessa, che risulta sempre molto affascinante sia per gli adulti sia per i bambini, soprattutto nel periodo delle festività natalizie. 

 

Mercatini di Natale Rovereto 2018: come e quando andare

 

Se avete deciso davvero di regalarvi qualche giornata alla scoperta del bel mercatino di Natale di Rovereto 2018, è bene che vi informiate sugli orari di apertura e chiusura della manifestazione stessa. Come buona parte dei mercatini di Natale in Italia, anche quello di Rovereto rimarrà aperto dal 23 novembre 2018 al 6 gennaio 2019, con chiusura nella giornata del 25 dicembre.

 

Mercatini di Natale Rovereto 2018: orario

 

Al di là di questo, dovete tenere in considerazione che il mercatino sarà aperto tutti i giorni dalle ore 10 alle 19, fatta eccezione per aperture e chiusure straordinarie. 

 

Programma del Mercatino di Natale di Rovereto

 

In ogni caso, il programma di questo meraviglioso mercatino di Natale in Trentino è ancora in fase di lavorazione, per cui vi consigliamo di tenere d’occhio il sito ufficiale dell’evento, così da essere a conoscenza di tutti gli eventi che popolano la manifestazione e poter organizzare in maniera dettagliata e precisa la vostra gita ad uno dei mercati natalizi più affascinanti di tuuta Italia. 

 

Dove si trova Rovereto

 

Rovereto è un importante centro turistico e culturale situato nella provincia di Trento, chiamato anche Città della Quercia che è anche lo stemma cittadino. Per maggiori informazioni su Rovereto puoi visitare il sito Visit Rovereto, qui troverai molte informazioni.

 

Rovereto parcheggio

 

A Rovereto è possibile parcheggiare gratuitamente presso il parcheggio di via Ronchi a soli 10 minuti dal centro cittadino.

 

Area camper Rovereto: dove sostare 

 

Se vuoi arrivare a Rovereto con il camper, il consiglio è sostare all’area attrezzata comunale La Quercia, un’area che dispone di solo 14 piazzole per camper, sorvegliata ed ad accesso automatizzato. Le piazzole sono asfaltate. Per raggiunger il centro puoi optare per la navetta pubblica che ti porterà al centro di Rovereto in soli 5 minuti. Sono inoltre disponibili due piste ciclabili. L’area di sosta La Quercia è aperta tutto l’anno.

 

 

Servizi Area sosta La Quercia

 

Struttura per carico e scarico acque refluee, energia elettrica in ogni piazzola, bagni con docce e acqua calda anche per disabili, area ecologica e raccolta differenziata dei rifiuti.

 

Prezzi area sosta Rovereto “La Quercia”

 

Per una sosta fino ad 12 ore il prezzo è di 8€ per una sosta di 24 ore il prezzo è di 16€. Invece la sola sosta notturna è di 10€

 

Orari reception

 

Lunedì 9.30-12.00 _ 17.45-19.45

Martedì 9.30-12.00 _ 17.45-19.45

Mercoledì 9.30-12.00 _ 17.45-19.45

GIovedì 9.30-12.00 _ 17.45-19.45

Venerdì 9.30-11.30 _ 17.45-19.45

Sabato 9.30-11.30 _ 17.45-19.45

Domenica 9.30-12.00 _ 17.45-19.45

 

Contatti

 

Telefono fisso: 
+393429935010
Email: 

 

 

Vacanze per famiglie al lago di Braies in trentino alto adige

 

Un po’ stanchi delle solite vacanze al mare, quest’anno io e la mia famiglia abbiamo deciso di optare per la montagna, curiosi di scoprire alcune zone del Nord Italia di cui ci hanno parlato molto bene i nostri amici. La nostra scelta è così ricaduta sul Trentino Alto Adige, e in particolare sulla Val Pusteria, una meravigliosa valle alpina situata al confine tra Italia ed Austria.

 

Fortunatamente, qualche tempo fa abbiamo trovato un’offerta sul sito www.suedtirol-reise.com ed abbiamo subito colto l’occasione al volo. Sapevo già che non ce ne saremmo pentiti, ma trascorrere una settimana alla scoperta di questi meravigliosi luoghi naturali (e non solo) è stata un’esperienza che è andata ben oltre ogni aspettativa. 

 

Questa zona dell’Alto Adige è assolutamente perfetta per le vacanze per famiglie, perchè ricca di attrazioni faunistiche e parchi avventura. A questi si aggiungono panorami mozzafiato, ampi prati verdi in cui i bambini possono correre indisturbati e tantissimi animali mansueti, che si fanno avvicinare tranquillamente da grandi e piccini. Ecco allora qualche consiglio utile per trascorrere le vacanze in Alto Adige in compagnia dei vostri figli, assicurandovi sia il loro sia il vostro divertimento.

 

Cosa vedere in Val Pusteria

 

vacanze per famiglie in alto adige brunico - Vacanze per famiglie in Alto Adige

 

Quello che davvero rende la Val Pusteria la meta perfetta per una vacanza in famiglia è sicuramente l’ampia offerta di parchi dedicati ai bambini, così come la grande varietà di sentieri praticabili sia dai più piccoli sia dai genitori con passeggini al seguito. Per non parlare dei numerosi rifugi con annesse le aree giochi, che si trovano praticamente sparsi sull’intero territorio. In sostanza, i dintorni di Brunico sembrano essere pensati su misura per il divertimento dei bambini. Non vi stupirà allora scoprire che sono centinaia le famiglie italiane ed austriache, con due o più bambini al seguito, che ogni anno scelgono la Val Pusteria come meta delle proprie vacanze. Ma quali sono davvero le attrazioni da non perdere, per voi e per i vostri bambini?

 

Il “Mondo Magico della Foresta” a Dobbiaco è forse il luogo più bello che abbiamo visto durante il nostro soggiorno. Si tratta di uno splendido parco, interamente realizzato in legno, dove tutti i giochi sono organizzati attorno al tema del bosco: il riconoscimento delle impronte degli animali, la scoperta delle loro tane, il percorso del legno e molto altro ancora. L’atmosfera del luogo è davvero unica, il che forse spiega bene l’appellativo di “bosco incantato”. Noi siamo arrivati al parco direttamente dalla pista ciclabile che porta alle sorgenti della Drava, meta perfetta per una piccola escursione giornaliera.

 

vacanze per famiglie in alto adige dolomiti - Vacanze per famiglie in Alto Adige

 

Il parco giochi sul Monte Baranci è stata una tra le tappe più divertenti del nostro viaggio. Per raggiungerlo, abbiamo preso una comoda funivia, che in pochi minuti ci ha portati alla sommità del monte, dove due piccoli laghi ed un fiume artificiale hanno subito attirato l’attenzione dei bambini, che hanno subito deciso di bagnarsi. Ma il parco è pieno di attrazioni di ogni tipo: giochi gonfiabili, una pista con i gommoni e molto altro ancora. Ma il vero divertimento di questo luogo è il noto “Funbob“, una sorta di alpine coaster che permette di tornare a valle sfrecciando nell’aria con il vento tra i capelli.

 

Pur non essendo una meta tipicamente per bambini, il Lago di Braies è una delle località che assolutamente consigliamo a chi viene qui a trascorrere le vacanze. Il lago si è formata a seguito di una frana, e ora regala ai turisti un paesaggio assolutamente mozzafiato. Acque limpide e cristalline, meravigliosamente circondate da montagne, che danno a grandi e piccini un senso di tranquillità che difficilmente trova paragoni altrove. Per visitare meglio la zona, noi abbiamo deciso di prendere una delle tante imbarcazioni che porta i turisti a girare sul lago. Un’esperienza davvero unico, di cui i miei figli sono rimasti più contenti.

 

lago di braies in trentino alto adige - Vacanze per famiglie in Alto Adige

 

Queste sono soltanto alcune delle splendide località che la Val Pusteria regala a famiglie provenienti da Italia ed Austria. A mio parere, si tratta di mete piuttosto caratteristiche del territorio, di cui davvero rimarrete stupiti, tanto da avere voglia di tornare a scoprire poi l’intero territorio. 

Email Newsletter