Come richiedere un rimborso per volo cancellato da Easyjet

I viaggiatori abituali conoscono bene i possibili disagi collegati a un volo aereo, dal semplice ritardo fino alla cancellazione. Ogni mese, in Italia così come nel resto del mondo, sono migliaia le persone costrette a dover rimandare la loro partenza, nella maggior parte dei casi per colpa della compagnia aerea più che per fattori esterni.

A questo proposito, è paradossale sapere che soltanto una minima parte degli utenti danneggiati conosce i propri diritti, avanzando una legittima richiesta di risarcimento alla compagnia aerea in questione. Quali sono, dunque, le azioni da mettere in pratica qualora si verifichi una situazione simile?

Di seguito una guida completa di Italiarimborso su come richiedere un rimborso per volo cancellato da EasyJet, la compagnia low cost britannica attiva in numerosi aeroporti italiani.

 

Quando si ha diritto al rimborso easyJet

La compagnia aerea EasyJet è tenuta a rimborsare i propri passeggeri in caso di volo cancellato, volo in ritardo (oltre tre ore), imbarco negato (overbooking), problemi con i bagagli (dal semplice ritardo fino allo smarrimento, oltre al danneggiamento).

Dunque, il volo cancellato rientra tra le condizioni in cui è possibile avere un risarcimento da parte della compagnia a basso costo con base principale all'aeroporto Gatwick di Londra.

 

Quando non si ha diritto al rimborso EasyJet in caso di volo cancellato

A tal riguardo, bisogna però specificare che anche in presenza di un volo cancellato non sempre EasyJet (così come le altre compagnie aeree) può garantire ai viaggiatori un indennizzo pecuniario. Infatti, è fondamentale che la cancellazione del viaggio sia causata da fattori attribuibili direttamente alla compagnia.

Altre situazioni che non danno diritto al risarcimento

Per comprendere meglio quest'ultimo passaggio, occorre sottolineare che non si ha diritto ad alcun risarcimento in presenza di uno di questi elementi: traffico aereo, bird strike, condizioni meteo non favorevoli, circostanze eccezionali. Tra quest'ultime rientrano ad esempio attentati terroristici, scioperi improvvisi e chiusura dello spazio aereo.

Inoltre, easyJet non è tenuta a risarcire i passeggeri quando:

  •  la comunicazione relativa al volo cancellato viene recapitata al passeggero almeno due settimane prima della partenza
  • la notifica di cancellazione del volo è inviata tra 14 e 7 giorni prima, offrendo al viaggiatore la possibilità di partire con un altro volo non più di due ore prima dell'orario di partenza originario e arrivare a destinazione fino a 4 ore dopo rispetto al primo volo
  •  l'avviso di volo cancellato arriva al destinatario almeno 7 giorni prima della partenza, in aggiunta alla proposta di un volo alternativo con partenza non più di un'ora prima e arrivo fino a 2 ore dopo rispetto agli orari previsti dalla precedente carta d'imbarco

 

A quanto ammonta il rimborso easyJet in caso di volo cancellato

Sul sito ufficiale della compagnia aerea EasyJet, nella sezione dedicata al regolamento, sono elencati gli importi dei rimborsi a cui hanno diritto i viaggiatori in caso di volo cancellato (salvo le eccezioni riportate qui sopra).

Valore massimo del risarcimento

Il valore massimo di risarcimento è pari a 600 euro, nel caso easyJet non riesca a garantire i pasti in proporzione al tempo di attesa e la sistemazione in hotel qualora i passeggeri siano costretti a restare fermi in aeroporto una o più notti.

L'indennizzo scende invece a 400 euro per tutti i voli all'interno dello spazio aereo europeo e la cui gittata è superiore a 1.500 km, oppure per tutti gli altri voli (quindi anche fuori dallo spazio aereo della Comunità Europea) compresi tra 1.500 e 3.500 km.

Rimborso minimo del risarcimento

Infine, il rimborso minimo ammonta a 250 euro, garantito per tutti i voli fino a 1.500 km. È importante ribadire come tali indennizzi non siano dovuti nel caso si verifichino le circostanze descritte nel precedente paragrafo intitolato Quando non si ha diritto al rimborso EasyJet.

 

Quali documenti conservare per il rimborso EasyJet

Un altro aspetto fondamentale legato al rimborso EasyJet per volo cancellato è la conservazione di tutti i documenti che attestino la propria posizione. In primo luogo, i passeggeri che intendono inoltrare richiesta di rimborso per volo cancellato easyJet devono presentare obbligatoriamente il biglietto aereo.

A tal riguardo, si sottolinea che è sufficiente anche l'email ricevuta dalla compagnia low cost britannica con il titolo di viaggio elettronico e il codice di prenotazione per effettuare il check-in. Inoltre, occorre avere con sé la propria carta d'imbarco (boarding pass), sia quella in formato cartaceo che, come alternativa, quella digitale scaricata nello smartphone al momento dell'acquisto del biglietto online.

Infine, è necessario dimostrare le eventuali spese extra sostenute a causa della cancellazione del volo, come ad esempio quelle legate alla ristorazione o al trasporto in hotel, presentando fatture e scontrini validi. In merito a ciò, il regolamento ufficiale EasyJet sottolinea come la compagnia aerea non accetti come prova d'acquisto le semplici ricevute delle carte di credito.

 

Come chiedere rimborso per ritardo aereo easyJet

La compensazione pecuniaria è dovuta al passeggero non solo in caso di volo cancellato, ma anche di overbooking e volo in ritardo, naturalmente qualora le motivazioni del disservizio non siano legate a circostanze eccezionali come scioperi, avverse condizioni meteo o restrizione del traffico aereo.

Per poter chiedere il risarcimento easyJet è necessario che il ritardo del volo sia superiore alle 3 ore. Anche in questo caso, l'indennizzo è proporzionale alla lunghezza della tratta aerea: ammonta a 250 euro per tratte fino a 1500 km, a 400 euro per quelle fra 1500 e 3500 km e a 600 euro quando superi i 3500 km

 

Come richiedere il rimborso spese in caso di volo cancellato easyJet

Il rimborso delle spese sostenute in caso di volo cancellato da parte di EasyJet va richiesto tramite il modulo reclami ufficiale della compagnia.

Nella prima sezione vanno compilati i campi relativi al numero di prenotazione (Booking Reference), il numero del volo, la data di partenza, la ragione del reclamo (selezionare la voce Flight Cancelled), l'aeroporto di partenza e quello di arrivo. Al punto 2 (Claimant contact details) bisogna riportare i propri dati anagrafici quali nome, cognome e Paese di residenza.

Inoltre, vanno inseriti anche indirizzo email e numero di telefono. Nel capitolo successivo (Payment details), i passeggeri sono chiamati a inserire i dettagli del pagamento, vale a dire il numero del conto corrente o quello della carta di credito dove desiderano ricevere il rimborso da parte della compagnia EasyJet.

Arrivati al punto 4, bisogna riportare il proprio nome e cognome o quello di un altro passeggero per cui si sta chiedendo il risarcimento. Quindi, nella sezione Expenses, vanno riportate tutte le eventuali spese sostenute, caricando anche il file relativo a ciascuna ricevuta (cliccare sul pulsante Add per aggiungere eventuali altre spese).

Infine, confermare il tutto aggiungendo un segno di spunta nei tre quadrati posizionati a fondo pagina e cliccando sul tasto Continue. Si ricorda che la risposta di EasyJet in merito alla richiesta di rimborso arriverà entro un massimo di 28 giorni.

 

Come richiedere il risarcimento in caso di volo cancellato easyJet

Nel caso non ci siano spese extra da rimborsare, i passeggeri hanno l'obbligo di compilare il modulo EC261 compensation per richiedere il risarcimento in caso di volo EasyJet cancellato. Il modulo è identico rispetto a quello visto per il rimborso spese, se si esclude l'assenza della sezione Expenses.

Anche in questo caso, la risposta da parte della compagnia aerea low cost arriverà entro 28 giorni dall'inoltro della domanda di indennizzo. Per qualsiasi ulteriore domanda, è possibile contattare direttamente EasyJet al servizio clienti componendo il numero 199201 840 oppure avviando una chat.

2 comments on “Come richiedere un rimborso per volo cancellato da Easyjet”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla newsletter
rimani aggiornato

Potrebbe interessarti

Ottobre 8, 2021
Attrezzatura travel blogger: strumenti per lavorare nel 2022

Attrezzatura travel blogger: consigli utili Uno dei nuovi interessi del mondo, da quando internet è diventato un mezzo comune come il telefono, è indubbiamente quello di viaggiare stando seduti o sdraiati nei più disparati posti e nelle più diversificate situazioni. Se fino agli inizi del 2000 erano i blogger con le loro pagine scritte in […]

Read More
Ottobre 5, 2021
Come gestire i social media: consigli per i blogger

Gestire i social media I social media ormai fanno parte della nostra vita quotidiana e, se sei un blogger, al giorno d’oggi non basta più pubblicare articoli sul tuo blog. È necessario che tu abbia dei canali social attivi e ben strutturati.    Crea o migliora i tuoi profili social È probabile che tu già […]

Read More
Settembre 17, 2021
Come diventare nomadi digitali?

Intervista ad Ivan Messina Come diventare nomadi digitali? Scopriamolo in questo articolo/intervista con Ivan Messina.  Impariamo come diventare nomadi digitali, lavorando in autonomo mentre giriamo il mondo. A raccontare come si fa ci pensa Ivan Messina, che dal 2010 viaggia in tutto il mondo e gestisce SupportHost uno dei migliori provider presenti al mondo.  Ti […]

Read More
Giugno 3, 2021
Volo in ritardo e rimborso: ecco cosa fare

Volo in ritardo: come richiedere una compensazione Volo in ritardo? Purtroppo capita di frequente che l'aereo subisca ritardi, solitamente quantificabile in un tempo contenuto. Se questo però eccede sopra una certa soglia è possibile richiedere una compensazione volo, ottenendo indietro parte del denaro speso come risarcimento del disagio subito. In questo articolo analizzeremo nel dettaglio […]

Read More
Aprile 1, 2021
Connessione internet a casa: come risparmiare sul prezzo

Navigare in internet avvalendosi dei tanti vantaggi di una connessione internet a casa veloce è un beneficio quasi irrinunciabile. Da una parte, infatti, ciò permette di accedere a una migliore esperienza in fatto di smart working e didattica a distanza, mentre dall’altra assicura una fruizione più fluida dei servizi digitali ricreativi, come quelli legati allo streaming, […]

Read More
Gennaio 4, 2021
Viaggiare risparmiando: nel 2021 è ancora possibile

Consigli per risparmiare viaggiando Partire per destinazioni ignote e affrontare nuove avventure ha da sempre un fascino fuori dall'ordinario. C'è chi intraprende un viaggio per ritrovare se stesso e chi invece punta al divertimento, lasciandosi alle spalle lo stress e la routine del quotidiano, riscoprendo nuovi stimoli. Viaggiare è cultura, scoperta, relax e socializzazione. Perché […]

Read More
Dicembre 23, 2020
Flight Tracker cos'è e quali sono i migliori nel 2022

Flight Tracker: sai cos'è? La mobilitazione attraverso i mezzi pubblici o privati è ormai una componente fondamentale per spostarsi in un mondo globalizzato e ricco di opportunità plurilinguistiche. Tra le soluzioni più utilizzate per lo spostamento veloce figura sicuramente quello aereo, capace di raggiungere mete lontane in pochissimo tempo. Affinché il processo di rullaggio, volo […]

Read More
Dicembre 3, 2020
Travel blogger: i 5 blog più famosi al mondo

Travel Blogger famosi Se ti piace viaggiare ed hai una buona conoscenza del pc e delle tecniche SEO, potresti anche tu essere un perfetto travel blogger. Di cosa si tratta? Semplice: della nuova figura del viaggiatore social, di colui che coniuga la passione per il viaggio alla passione per la tecnologia, e da questo riesce […]

Read More
Dicembre 3, 2020
Blog famosi italiani: i 7 più seguiti nel 2021

Nonostante il passare del tempo e l'introduzione di nuove piattaforme social, i blog continuano ancora oggi ad esercitare un fascino non indifferente. Sul web, infatti, ci sono innumerevoli spazi dedicati a delle specifiche competenze, siano esse culturali, informatiche, gastronomiche e via discorrendo. Tuttavia, può nascere spontaneo chiedersi allo stato attuale quali siano i blog più […]

Read More
Dicembre 3, 2020
Blog di viaggi: cosa sono e quali i migliori per il 2021

Scrivere su un Blog di viaggi può essere un'esperienza entusiasmante se si ama l'argomento e si è un vero 'travel blogger' che unisce la passione per la scrittura all'esperienza del viaggio. Ma cos'è esattamente un blog di viaggi, come si può diventare un punto di riferimento in questo settore, e soprattutto, può diventare un mestiere […]

Read More

Contatti

Per collaborazioni e richieste via email
info@famigliainfuga.com
+39 392 29 10 674
Logo del blog di viaggio famigliainfuga 300x100

Seguimi

Copyright by Michele Valente
2017 - 2021
envelope linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram