Un Volo da Dimenticare: La Mia Esperienza con ITA Airways

volare con Ita airways

Una storia vera e recente purtroppo…..

Un Volo da Dimenticare

Il 18 febbraio 2024, una data che doveva essere segnata dalla tristezza per il lutto di un caro amico, è stata invece macchiata da un’esperienza di viaggio con ITA Airways che difficilmente potrò dimenticare.

Io e mio fratello, nell’urgenza di un ultimo saluto, abbiamo prenotato dei biglietti per Cagliari, spendendo 155 € per un volo andata e ritorno in giornata, più precisamente il volo AZ1585. Ciò che ci attendeva erano alcuni episodi che avrebbero aggiunto ulteriore amarezza a una giornata già di per sé sommessa.

Il nostro viaggio era previsto su un Airbus A320, un’eredità di Alitalia, che avrebbe dovuto rappresentare un segno di continuità e affidabilità. Invece, si è rivelato un simbolo di disagio. La partenza, fissata per le 07:00 con arrivo a Cagliari Elmas alle 08:05, ha subito un ritardo di due ore e trentasei minuti, di cui un’ora e mezzo passata in cabina, senza climatizzazione e avvolti per alcuni minuti da un tenace odore di kerosene, a causa del rifornimento effettuato con i passeggeri a bordo.

Sorprendentemente, altri voli, inclusi quelli successivi al nostro, hanno raggiunto Cagliari senza intoppi, nonostante la scusa della nebbia e della scarsa visibilità addotta per giustificare il nostro ritardo.

La situazione è stata ulteriormente aggravata dalla presenza a bordo di circa 50 ultras di una squadra di calcio, il cui comportamento indecoroso è stato tollerato senza interventi adeguati da parte dell’equipaggio, minando così la sicurezza e la serenità del viaggio.

La qualità del servizio offerto da ITA Airways in questa circostanza è stata paragonabile, se non inferiore, a quella che ci si aspetterebbe da una compagnia low cost, nonostante il prezzo pagato per il biglietto e le aspettative legittime nei confronti di un vettore che si propone come erede di Alitalia.

La mancanza di comfort, il disinteresse per il benessere dei passeggeri e l’inefficienza nel gestire le situazioni di emergenza hanno reso il viaggio su questo Airbus A320 un’esperienza da dimenticare.

Un viaggio così disastroso non sarebbe stato accettabile nemmeno per un volo interno nella Repubblica Democratica del Congo, dove le condizioni di viaggio possono essere estremamente variabili.

Eppure, ci siamo trovati a vivere un’esperienza simile in un paese avanzato come l’Italia, a bordo di una compagnia che dovrebbe rappresentare il meglio dell’offerta nazionale in termini di trasporto aereo.

Il volo AZ1585 con ITA Airways è stato un viaggio che ha messo a dura prova non solo la nostra pazienza e resistenza ma anche la nostra fiducia nel sistema di trasporto aereo nazionale. È essenziale che le compagnie aeree, ITA Airways inclusa, riconoscano l’importanza di mantenere standard elevati di qualità e sicurezza, indipendentemente dalle circostanze. Solo così potranno garantire ai passeggeri un’esperienza di viaggio degna di questo nome, in ogni situazione.

In 53 anni è la peggiore esperienza vissuta durante un volo, un disagio per le poche persone “Umane” a bordo di quel volo. Se potrò in futuro eviterò ITA Airways a favore di compagnie che mettano al primo posto il benessere del passeggero.