Volo in ritardo e rimborso: ecco cosa fare

Volo in ritardo: come richiedere una compensazione

Volo in ritardo? Purtroppo capita di frequente che l'aereo subisca ritardi, solitamente quantificabile in un tempo contenuto.

Se questo però eccede sopra una certa soglia è possibile richiedere una compensazione volo, ottenendo indietro parte del denaro speso come risarcimento del disagio subito.

In questo articolo analizzeremo nel dettaglio quando poter ottenere tale riconoscimento e quali sono le condizioni necessarie.

Volo in ritardo e rimborso

Quando il volo è considerato in ritardo?

In primo luogo è necessario operare una netta distinzione tra volo cancellato e volo in ritardo.

Nel primo caso la partenza di un determinato aereo non deve proprio essere avvenuta, mentre nel secondo è considerato fuori dal proprio orario di competenza dopo soli 15 minuti.

Se però l'arrivo avviene dopo 3 ore rispetto alle previsioni, il cliente ha diritto a richiedere la propria compensazione volo, rivolgendosi direttamente alla compagnia aerea di competenza per conoscere la percentuale di propria spettanza.

Il massimo da poter riscuotere sono 600 euro totali, così come previsto dalla normativa EC261/2004.

Si tratta di un regolamento che garantisce i passeggeri riguardo ai disservizi che potrebbero capitare durante il traffico aereo, come appunto un eccessivo ritardo rispetto a quanto assicurato, che potrebbe provocare la perdita delle coincidenze se sono previsti più scali o la mancata partecipazione ad appuntamenti importanti.

Per questo motivo è facoltà del cliente procedere con una pratica apposita, che possa almeno parzialmente coprire il disagio subito con una somma di denaro congrua.

 

In quali casi non è possibile richiedere il risarcimento

Sono essenzialmente due i casi in cui non è consentito richiedere una compensazione volo alla compagnia aerea dalla quale si è acquistato il biglietto.

Il primo è che il tempo di ritardo accumulato sia inferiore a 3 ore calcolate in maniera precisa, così come riportato dai dati forniti sul sito web circa l'esatta partenza e il conseguente arrivo.

È pertanto necessario basarsi su un orario esatto e non si tratta di un parametro contestabile, anche se la differenza è di soli pochi minuti rispetto alla soglia fissata.

Il secondo prevede l'esclusione dal beneficio per tutti i voli operati da un'area extra UE o da una compagnia non europea.

Si tratta infatti di un regolamento che opera esclusivamente all'interno del continente e non può essere applicato con queste norme anche al resto del mondo.

In tal caso sarà opportuno chiedere all'operatore in questione se è previsto un risarcimento specifico che però non segue le regole appena citate.

 

Come comportarsi in caso di cancellazione?

In caso di cancellazione del volo prenotato la situazione tende a complicarsi ed è strettamente connessa alla compensazione volo.
Se questa non è avvenuto per motivi legati a un errore o un problema legato alla compagnia, il cliente non potrà ottenere alcuna somma di denaro a copertura del disagio.

In caso contrario la cifra massima da poter richiedere rimane fissa alla soglia dei 600 euro.

 

Come è possibile quantificare il rimborso?

Per conoscere la somma esatta da ricevere è necessario basarsi su alcuni parametri fissi, come il tempo di ritardo accumulato e la distanza.

Se l'attesa è stata inferiore alle 3 h nessuna compensazione sarà dovuta, qualunque sia il tragitto.

Superati i 180 minuti, si otterranno 250 euro con meno di 1500 km o 400 tra 1500 e 3500 km.

Superate le 5 ore totali in aeroporto senza poter prendere l'aereo, il passeggero ha diritto al rimborso totale del suo biglietto, inoltrabile direttamente alla compagnia aerea secondo le modalità previste sul suo sito web.

 

Quali sono i tempi per ottenere il rimborso per un volo in ritardo

La compagnia aerea ha 3 anni di tempo per procedere al rimborso del passeggero che ha subito il danno, sempre agendo all'interno dell'Europa.

Sono considerati parte dell'accordo tutti e 27 gli stati facenti parte dell'Unione, oltre che Svizzera, Norvegia, Irlanda, Guinea Francese , Martinica, Guadalupe, Maiotta, Reunion, Madera, Azzorra e Isole Canarie.

Numerose sono quindi le tratte per le quali è possibile usufruire del rimborso, attendendo però i tempi tecnici previsti dal regolamento.

Si tratta comunque di una delle normative più favorevoli per il passeggero attualmente in vigore al mondo, che non è stata replicata da Paesi come la Cina e gli Stati Uniti, che lasciano alla compagnia aerea la discrezionalità circa questo argomento, ponendola al centro del settore al posto del cliente.

L'Europa desidera invece incentivare i viaggiatori e offrire loro un servizio equo e puntuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla newsletter
rimani aggiornato

Potrebbe interessarti

Ottobre 8, 2021
Attrezzatura travel blogger: strumenti per lavorare nel 2022

Attrezzatura travel blogger: consigli utili Uno dei nuovi interessi del mondo, da quando internet è diventato un mezzo comune come il telefono, è indubbiamente quello di viaggiare stando seduti o sdraiati nei più disparati posti e nelle più diversificate situazioni. Se fino agli inizi del 2000 erano i blogger con le loro pagine scritte in […]

Read More
Ottobre 5, 2021
Come gestire i social media: consigli per i blogger

Gestire i social media I social media ormai fanno parte della nostra vita quotidiana e, se sei un blogger, al giorno d’oggi non basta più pubblicare articoli sul tuo blog. È necessario che tu abbia dei canali social attivi e ben strutturati.    Crea o migliora i tuoi profili social È probabile che tu già […]

Read More
Settembre 17, 2021
Come diventare nomadi digitali?

Intervista ad Ivan Messina Come diventare nomadi digitali? Scopriamolo in questo articolo/intervista con Ivan Messina.  Impariamo come diventare nomadi digitali, lavorando in autonomo mentre giriamo il mondo. A raccontare come si fa ci pensa Ivan Messina, che dal 2010 viaggia in tutto il mondo e gestisce SupportHost uno dei migliori provider presenti al mondo.  Ti […]

Read More
Aprile 1, 2021
Connessione internet a casa: come risparmiare sul prezzo

Navigare in internet avvalendosi dei tanti vantaggi di una connessione internet a casa veloce è un beneficio quasi irrinunciabile. Da una parte, infatti, ciò permette di accedere a una migliore esperienza in fatto di smart working e didattica a distanza, mentre dall’altra assicura una fruizione più fluida dei servizi digitali ricreativi, come quelli legati allo streaming, […]

Read More
Gennaio 4, 2021
Viaggiare risparmiando: nel 2021 è ancora possibile

Consigli per risparmiare viaggiando Partire per destinazioni ignote e affrontare nuove avventure ha da sempre un fascino fuori dall'ordinario. C'è chi intraprende un viaggio per ritrovare se stesso e chi invece punta al divertimento, lasciandosi alle spalle lo stress e la routine del quotidiano, riscoprendo nuovi stimoli. Viaggiare è cultura, scoperta, relax e socializzazione. Perché […]

Read More
Dicembre 23, 2020
Flight Tracker cos'è e quali sono i migliori nel 2022

Flight Tracker: sai cos'è? La mobilitazione attraverso i mezzi pubblici o privati è ormai una componente fondamentale per spostarsi in un mondo globalizzato e ricco di opportunità plurilinguistiche. Tra le soluzioni più utilizzate per lo spostamento veloce figura sicuramente quello aereo, capace di raggiungere mete lontane in pochissimo tempo. Affinché il processo di rullaggio, volo […]

Read More
Dicembre 3, 2020
Travel blogger: i 5 blog più famosi al mondo

Travel Blogger famosi Se ti piace viaggiare ed hai una buona conoscenza del pc e delle tecniche SEO, potresti anche tu essere un perfetto travel blogger. Di cosa si tratta? Semplice: della nuova figura del viaggiatore social, di colui che coniuga la passione per il viaggio alla passione per la tecnologia, e da questo riesce […]

Read More
Dicembre 3, 2020
Blog famosi italiani: i 7 più seguiti nel 2021

Nonostante il passare del tempo e l'introduzione di nuove piattaforme social, i blog continuano ancora oggi ad esercitare un fascino non indifferente. Sul web, infatti, ci sono innumerevoli spazi dedicati a delle specifiche competenze, siano esse culturali, informatiche, gastronomiche e via discorrendo. Tuttavia, può nascere spontaneo chiedersi allo stato attuale quali siano i blog più […]

Read More
Dicembre 3, 2020
Blog di viaggi: cosa sono e quali i migliori per il 2021

Scrivere su un Blog di viaggi può essere un'esperienza entusiasmante se si ama l'argomento e si è un vero 'travel blogger' che unisce la passione per la scrittura all'esperienza del viaggio. Ma cos'è esattamente un blog di viaggi, come si può diventare un punto di riferimento in questo settore, e soprattutto, può diventare un mestiere […]

Read More
Novembre 22, 2020
Come utilizzare Trivago e trovare hotel la guida 2021

In questo articolo ti parleremo di Trivago (o tri va go come dice la pubblicità in tv) il motore di ricerca hotel low cost che utilizziamo maggiormente per tutte le prenotazioni durante i nostri viaggi. Trivago è un comparatore come tutti i motori di ricerca voli ed hotel come Momondo, Google Flights, Skyscanner, il suo vantaggio […]

Read More

Contatti

Per collaborazioni e richieste via email
info@famigliainfuga.com
+39 392 29 10 674
Logo del blog di viaggio famigliainfuga 300x100

Seguimi

Copyright by Michele Valente
2017 - 2021
envelope linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram