I migliori power bank da viaggio del 2022: le nostre scelte

In questo articolo vi parleremo dei migliori power bank da viaggio, capaci di ricaricare gli smartphone di ultima generazione durante il vostro viaggio.

I power bank

Quando vi trovate a chilometri di distanza da qualsiasi luogo, un power bank portatile può diventare rapidamente il vostro migliore amico.

Dare un’ulteriore carica alla batteria del cellulare o dell’iPad può farvi divertire più a lungo o, cosa più importante, assicurarvi di essere sempre in contatto con il resto del mondo.

Il vostro power bank è stato progettato per essere portatile, altrimenti a cosa serve!

Per questo motivo, le dimensioni e il peso del caricabatterie saranno fattori determinanti per la scelta di quello che fa per voi.

Il caricabatterie deve essere in grado di stare nello stesso spazio del cellulare, altrimenti ne avrete uno in tasca e l’altro in mano: non è bello!

 

Cosa sono i milliaperora (mAh)?

I milliamperora (mAh) misurano la capacità di energia disponibile in una batteria portatile.

Più mAh ci sono, più energia si può immagazzinare e più volte si può caricare il telefono o un altro dispositivo.

La quantità di mAh disponibili definisce la quantità di carica che ci si può aspettare di ottenere dal power bank.

Le capacità comuni vanno da 2.000 mAh a 20.000 mAh e, in alcuni casi, addirittura a 40.000 mAh.

Per avere un’idea approssimativa di come la quantità di mAh presenti nel power bank influisca sulla capacità di ricarica e sulla frequenza, si consideri quanto segue:

  • Un iPhone 13 può essere ricaricato circa 4 volte con un power bank da 20.000 mAh.
  • Un iPad mini può essere ricaricato circa 4 volte con un power bank da 20.000 mAh.

Pensate a quali dispositivi vi servono e a quanto tempo sarete lontani da una presa di corrente.

Se vi serve solo per ricaricare il telefono un paio di volte al giorno, una batteria da 5.000 mAh o 10.000 mAh farà il suo dovere ed occuperà anche poco spazio!

 

Maggiore velocità di ricarica?

La velocità di ricarica in ingresso dipende dal tipo di caricatore da parete utilizzato.

Un caricatore da parete standard con uscita da 2A ricaricherà il power bank due volte più velocemente di uno con uscita da 1A.

Affinché ciò avvenga, è necessario che il power bank offra un ingresso da 2A.

Sebbene alcuni lo offrano, molti si affidano ancora a un ingresso da 1A che richiede più tempo per raggiungere una carica completa.

 

Quale power bank acquistare?

La scelta del power bank o del caricabatterie migliore per voi si riduce ad alcune semplici domande: quanto volete spendere e di quanta autonomia avete bisogno?

 

Power bank economici

I power bank più economici e più piccoli hanno una capacità compresa tra 2.500 mAh e 10.000 mAh.

Al giorno d’oggi eviteremmo tutto ciò che ha una capacità inferiore a 5.000 mAh, poiché non avrà una carica sufficiente per ricaricare la maggior parte degli smartphone recenti.

Nella parte alta di questa gamma, tuttavia, la capacità è sufficiente per ricaricare il telefono o per dare una spinta decente a un tablet; inoltre, è possibile trovarne uno delle dimensioni di uno smartphone o di una barretta di Mars a un prezzo compreso tra 12 e 18 euro.

 

Power bank di fascia media

Se spendete da 18 a 30 euro, vi troverete di fronte a power bank con una capacità di 10.000-20.000 mAh e una migliore connettività, con connessioni USB-C ormai praticamente standard.

Le batterie da 20.000 mAh possono avere le dimensioni di uno smartphone con schermo grande, ma sono anche più pesanti di un buon 50%.

Tuttavia, la ricarica sarà molto più rapida, grazie alla Quick Charge 4.

 

Power bank di fascia alta

Se volete spendere un po’ di più, ci sono power bank che costano più di 30 euro, ma hanno capacità enormi.

I power bank di questa fascia di prezzo hanno in genere una capacità di 20.000 mAh o più, sufficiente a mantenere attivi per giorni anche i dispositivi più esigenti.

Se vi piace viaggiare o trascorrere del tempo fuori casa e avete bisogno di poter caricare più dispositivi contemporaneamente, questo tipo di power bank fa al caso vostro.

Su molti di questi prodotti troverete anche USB-C con Quick Charge 4 e USB-PD, quindi anche se il vostro telefono utilizza un solo standard, sarà comunque in grado di caricarsi rapidamente.

 

Altre caratteristiche che dovrei controllare

Innanzitutto, la maggior parte dei power bank utilizza una porta USB-C per la ricarica, anche se alcuni modelli dispongono anche di una porta micro-USB per garantire la compatibilità con i caricabatterie più vecchi.

Non preoccupatevi se non avete il cavo necessario, perché di solito viene fornito nella confezione.

Un vantaggio del passaggio all’USB-C è che i power bank ora supportano l’USB PD per una ricarica più rapida.

Ciò significa che spesso il power bank si ricarica più velocemente se collegato a un caricabatterie adeguatamente veloce.

Per quanto riguarda la ricarica dei dispositivi, di solito è possibile scegliere tra porte USB-A e USB-C, con queste ultime che supportano gli standard di ricarica USB PD più veloci.

Tutti i power bank e gli smartphone supportano lo standard USB BC 1.2, che può erogare fino a 7,5 W su USB-A o 15 W su USB-C.

La maggior parte supporta anche lo standard USB Power Delivery (PD) 3, che aumenta la tensione e la corrente massime per fornire fino a 100W di potenza.

 

Conviene pagare di più per un un power bank a ricarica rapida?

La risposta è sì. Oggi la differenza di prezzo tra i power bank Quick Charge e USB PD è minima e anche se il vostro telefono attuale non supporta Quick Charge 4 o USB PD, è molto probabile che il prossimo che acquisterete lo farà.

In effetti, si può affermare che la cosa più intelligente da fare è standardizzare l’USB PD e assicurarsi che il power bank, il caricabatterie, lo smartphone e il tablet possano lavorare insieme nello stesso ecosistema di ricarica, consentendovi di sfruttare la ricarica rapida ogni volta che ne avete bisogno.

 

Power bank con ricarica wireless

Se siete più interessati alla comodità che alla velocità, la ricarica wireless è la soluzione migliore.

Un numero crescente di power bank la supporta: basta posizionare lo smartphone sul pad integrato e il gioco è fatto!

La velocità di ricarica è limitata a 7,5 W o 10 W, ma non è un problema se non avete fretta di ricaricare lo smartphone.

 

I migliori power bank da viaggio

Non tutti i power bank sono uguali, ognuno ha i suoi punti di forza e le sue caratteristiche, quindi scegliete in base alle vostre esigenze ed acquistatelo.

Charmast Power Bank (10400 mAh)

Se siete alla ricerca di una power bank abbastanza piccola da stare in tasca, ma comunque potente, non cercate altro che questo modello di Charmast. Ha una capacità di 10400 mAh, che dovrebbe essere sufficiente per mantenere il telefono in funzione durante le lunghe giornate lontano dal caricabatterie.

Il power bank è dotato di due porte USB full-size e di un’ulteriore porta Quick Charge da 18 W, che consente di ricaricare tre dispositivi contemporaneamente: l’ideale se si ha bisogno di tenere carichi più telefoni mentre si è in viaggio.

Lo schermo LCD è chiaro e luminoso e consente di vedere facilmente la durata residua della batteria in qualsiasi momento. Inoltre, sulla parte superiore è presente un indicatore luminoso che indica quando la batteria è in carica o completamente carica, in modo da non dover tirare a indovinare!

L’unità è dotata anche di un cavo Micro-USB che consente di caricarla dal computer o dal portatile senza bisogno di altri accessori.

[amazon box=”B0891YJ2L2″ template=”horizontal”]

 

Charmast Power Bank 26800mAh, 18W PD QC 3.0

Il Charmast Power Bank 26800mAh, 18W PD QC 3.0 è un power bank di grandi dimensioni con una capacità di 26.800mAh e una porta USB-C a ricarica rapida da 18W in grado di ricaricare l’iPhone 13 Max cinque volte.

Dispone di tre ingressi USB-A (di cui uno a ricarica rapida) e di due ingressi USB-C, in modo da poter ricaricare sempre i dispositivi. Charmast Power Bank 26800mAh, 18W PD QC 3.0 ha anche un misuratore di livello della batteria a LED nascosto sotto il coperchio, che è molto bello se siete appassionati di questo genere di cose.

Questo power bank da 26800 mAh ad alta capacità può caricare l’iPhone 13 quasi 5 volte, l’iPhone 13 Pro 4 volte o l’iPhone 13 Pro Max 4 volte, e la velocità di ricarica è 4 volte più veloce rispetto alle altre batterie tradizionali.

Grazie all’accurato display digitale a LED, è possibile sapere sempre quanto succo è rimasto nel power bank ed evitare di esaurire la batteria quando è più importante. Il sottile caricabatterie portatile supporta anche quattro tipi di porte di uscita, in modo da poter ricaricare più dispositivi contemporaneamente senza dover ricorrere ad adattatori o adattatori!

Il power bank a ricarica rapida offre due tipi di porte di ingresso – Tipo-C e Micro USB – in modo da poter ricaricare i dispositivi in movimento mantenendoli al sicuro da sovratensioni e picchi elettrici utilizzando una protezione da sovratensioni.

Tecnologia iSmart integrata e chipset intelligente: La banca di energia Charmast 26800mAh

[amazon box=”B073FJ6Z8D” template=”horizontal”]

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *