Borghi umbri da vedere

 

 

bevagna cosa vedere

Borghi Umbri: Bevagna

 

E chi l’ha detto che le città più belle sono quelle affollate e di grandi dimensioni?

 

L’Umbria è piena di bellissime cittadine e borghi, ognuna con un fascino particolare, ognuna con una sua storia e ognuna con le proprie tradizioni.

 

Bevagna è una di queste!

 

Se dovessi fare un paragone con Bevagna la accosterei ad un bignè al cioccolato.

 

Penserai che sono matta ad accostare un piccolo borgo medievale ad un bignè al cioccolato.

 

Te lo spiego subito!

 

Se pensi ad un bignè al cioccolato quali sono le due cose che ti vengono in mente?

 

L’involucro composto dal bignè e il suo ripieno al cioccolato.

 

Due cose così diverse che insieme creano una bontà.

 

Ecco, per Bevagna è lo stesso!

 

Tutta intorno è circondata da colline verdi, il borgo è racchiuso tra le mura lungo l’antica via Flaminia, oggi corso Matteotti, e al suo interno vi è l’essenza del borgo.

 

Hai capito ora perché  l’accostamento con il bignè al cioccolato non è poi così distante?

 

 

Bevagna: cosa vedere

 

Le prime notizie storiche su Bevagna, Mevania nell’antichità, coincidono con la conquista romana dell’Umbria, anche se esistono tracce di insediamenti umani fin dall’età del ferro.

 

La prima cosa che ti colpirà sarà il ponticello sul fiume dove è ancora visibile la zona in cui le donne facevano il bucato.

 

Quando sarai entrato da una delle porte medievali, ancora ottimamente conservate, arriverai dritto in Piazza Filippo Silvestri su cui è affacciato il Palazzo dei Consoli (che ospita al suo interno il Teatro Torti).

 

Percorrendo Corso Matteotti finirai dritto in Piazza Garibaldi.


Poco più avanti troverai la Chiesa di San Francesco e lì vicino potrai ammirare bellissimi scorci medievali e i resti del teatro romano, oggi adibito a laboratorio per la lavorazione delle ceramiche.

 

Visitare Bevagna borgo umbro

Cosa vedere in Umbria: Bevagna

 

A proposito, se vuoi trovare un periodo particolare per visitare Bevagna  ti consiglio l’ultima decade di giugno, quando si tiene il Mercato delle Gaite.

 

 


In questa occasione, personaggi in costume ripropongono antichi mestieri lungo vicoli e ambienti caratteristici, con la degustazione di antichi sapori medievali e la presentazione delle produzioni artigianali tipiche.

 

Questo borgo è talmente bello e suggestivo da attrarre l’interesse di molti registi di fama internazionale.

Dal videoclip di uno dei DJ più famosi al mondo, Armin Van Buuren che qui girò “Sunny Days”, al cast di Don Matteo, poi spostatosi a Spoleto.

 

video by: Armin Van Buuren

 

Dalla fiction “Il nome della Rosa” basata sul libro di Umberto Eco con protagonista Rupert Everett, alla fiction Sara e Marti in onda su Disney Channel, fino all’arrivo del regista olandese con il film scandalo “Blessed Virgin”, la storia di una monaca lesbica nell’epoca rinascimentale.

 

Oltre a rientrare tra i borghi più belli d’Italia Bevagna è anche bandiera arancione.

Sai cosa significa?

 

 

Che al Comune di Bevagna è stato riconosciuto un grande valore per i suoi servizi di informazione turistica, per le numerose strutture ricettive, per il buon grado di conservazione delle risorse storico-culturali, per la qualità del centro storico e per l’ospitalità della comunità locale.

 

Insomma… cosa aspetti a visitarla?

 

Articolo scritto dall’autrice del blog di viaggio Taste Your Escape Silvia Fiorini