Visitare la Maremma - Isola di Giannutri

Visitare Giannutri in un giorno

Visitare la Maremma Isola di Giannutri - Visitare Giannutri in un giorno

Giannutri è un’isoletta appartenente all’arcipelago Toscano, che ricade sotto il comune della vicina Isola del Giglio. Essa è un’area naturale protetta compresa nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano. Si tratta di un’isola molto piccola (la sua estensione è di poco meno di 3 km²) e al contempo molto graziosa e ricca di vegetazione. Immersa nel mar Tirreno, Giannutri offre una costa frastagliata e rocciosa intervallata da suggestive insenature e promontori. Facendo ad esempio scalo a Cala dello Spalmatoio, l’approdo che si trova a sud-est dell’isola, è possibile visitare la vicina Cala del Lino e passando per la Punta di San Francesco arrivare alla successiva Cala dello Scoglio, per giungere infine al promontorio di Punta secca. Chi fa scalo a Cala Maestra invece, l’unico altro approdo presente sull’isola e posizionato a nord-ovest, potrà dirigersi da un lato verso il promontorio di Punta Scaletta e dall’altro verso Cala Ischiandola. Più isolate ma parimenti suggestive per chi ama i panorami naturali sono poi la Cala Volo di Notte e la Punta del Cappel Rosso, situata all’estremità meridionale dell’isola. Lì vicino si trova anche il Faro di Giannutri, realizzato nella seconda metà dell’Ottocento. Numerose sono anche le grotte, che nel corso della storia furono spesso rifugio dei pirati che giungevano sull’isola.

Leggi anche: Come visitare Giannutri e l’isola del Giglio: come arrivare e cosa vedere

Da un punto di vista storico, l’Isola di Giannutri vide il suo massimo splendore in epoca romana. In quel periodo furono edificati il porto e, nel II secolo d.C., una sontuosa villa di cui ancora sono ben visibili i resti. Quest’ultima, situata nei pressi di Cala Maestra, fu realizzata per volere dell’antica famiglia senatoria dei Domizi Enobarbi. A Punta Scaletta si trovano inoltre i resti di un’imbarcazione romana ancora integra. Malgrado le sue piccole dimensioni quindi, Giannutri offre diverse possibilità: quella di visitare i luoghi d’interesse storico per gli amanti del turismo culturale, e una splendida costa e un bellissimo mare per chi vuole semplicemente fare un bagno.

Per chi volesse fare un viaggio a Giannutri, ci sono tuttavia delle indicazioni da tenere bene a mente. Prima di tutto che, come è normale nel caso di un’isola, la frequenza dei collegamenti con Porto Santo Stefano (l’unico luogo da cui è raggiungibile) è notevolmente ridotta in inverno rispetto all’estate. In secondo luogo che a Giannutri non sono presenti alberghi ed è vietato campeggiare: l’unica possibilità è quella di affittare per il periodo del soggiorno una delle tante residenze private presenti sull’isola. Infine che la maggiore densità abitativa è concentrata nei pressi di Cala dello Spalmatoio. Qui sorge una sorta di piccolo paesino, dove si trova l’unica piazzetta dell’isola.

Anche le altre isole appartenenti assieme a Giannutri all’Arcipelago Toscano sono siti di interesse turistico. Le più note sono la vicina Isola del Giglio, l’Isola d’Elba, l’Isola di Capraia, di Montecristo e di Pianosa.

Se hai bisogno di maggiori informazioni su questa località contatta i travel blogger di Famigliainfuga.com

Dove dormire per visitare Giannutri

Booking.com

Canale Youtube di Famigliainfuga.com

Dove si trova Giannutri

Come arrivare a Giannutri

Dove dormire per visitare Giannutri

Booking.com

Altre località della Maremma

You may also like

Email Newsletter