Le Cattedrali pugliesi sono splendidi tesori di una storia millenaria, possiamo definirle la massima espressione del “romanico pugliese”, in tutto il mondo sono conosciute per il loro aspetto e testimonianze storiche.

 

Protesa verso Oriente, quasi come un corpo estraneo dell’ Occidente, la Puglia è stata sempre terra di commistioni artistiche esemplari, tanto da essere contraddistinta nel panorama italiano ed europeo. In questo breve viaggio ripercorriamo alcune delle sue meraviglie architettoniche tra le cattedrali romaniche.

 

Cattedrali Puglia: le più belle da visitare

 

Cattedrale romanica di Trani

 

 

Cattedrali pugliesi: Cattedrali romaniche di Trani

Cattedrali Puglia: La cattedrale romanica di Trani

 

 

La cattedrale romanica di Trani si trova in una posizione scenografica, a livello del mare. Elegante e leggiadra, dotata di un arco trionfale, che sovrasta l’accesso al transetto e domina l’immensa piazza.

 

I lavori di edificazione iniziarono nel 1099 per accogliere le reliquie del giovane pellegrino greco Nicola, morto nella città in odore di santità e terminarono nel 1143, senza il campanile. La pianta a croce latina è suddivisa in tre navate: navata centrale e transetto sono coperti da capriate a vista, mentre le due laterali hanno volte a crociera.

 

Video by Luigi Salzarulo

 

Nella zona presbiterale sono presenti i resti di un mosaico del XII secolo, appartenente forse alla prima pavimentazione. La cripta trasversale, intitolata al Santo, è costituita da 42 crociere sostenute da 28 colonne in marmo greco, sormontate da capitelli. La facciata aveva una porta in bronzo realizzata dallo scultore Barisano di Trani, che oggi è conservata all’interno della cattedrale.

 

La particolarità è la sua posizione, si tratta dell’ unica tra le cattedrali pugliesi che si trova sul mare, vicina al porto.

 

 

Cattedrale romanica di Bitonto

 

 

Romanico Pugliese - Cattedrale romanica di Bitonto

Cattedrali Pugliesi: Cattedrale romanica di Bitonto

 

 

A Bitonto, verso l’interno, vi è la splendida cattedrale romanica di S. Valentino. La chiesa si trova nel centro storico, le stradine serpeggianti sono costeggiate da palazzi con portali barocchi e logge del XVI secolo.

 

Inizialmente fu costruita su una chiesa molto più antica, i cui resti (frammenti di muri e sezioni di un mosaico di un grifo alato) si trovano sotto la navata. Il modello è identico alla cattedrale di Bari: disposizione con un’alta navata fiancheggiata dalle altre navate  laterali, transetti slanciati e tre absidi.

 

Il portale centrale è riccamente decorato: le colonne sono rette da figure zoomorfe e gli architravi scolpiti con scene della natività e della discesa nel limbo. Un rosone con altri animali è collocato in alto, sul frontone centrale. All’ interno troviamo un elemento originale di grande pregio, l’ambone del 1229 riccamente elaborato, a firma di “Nicolaus sacerdos et magister”.

 

 

 

Bari e la Cattedrale di Santa Maria

 

 

Le cattedrali Pugliesi - Cattedrale di Sant Maria

Cattedrali Puglia: Santa Maria

 

Nel cuore di Bari vecchia, troviamo la Cattedrale di Santa Maria, oggi di S. Sabino. Le linee architettoniche severe e sinuose sono simili a quelle della vicina Basilica di San Nicola, patrono della città. Sede dell’Arcivescovado, questa Cattedrale è stata per secoli punto di riferimento per il clero e il potere cittadino.

 

La facciata è suddivisa in due parti. In quella inferiore si aprono tre portali dell’XI secolo; in quella superiore è inserito un rosone con una ghiera finemente scolpita con figure di mostri ed esseri fantastici. All’ interno la cripta conserva le reliquie di S. Sabino e l’icona della Madonna Odegitria, trasferita qui, secondo la tradizione, nel VII secolo.

 

La Sacrestia, detta Trulla, che in origine doveva essere un battistero, ha una particolare forma cilindrica. Adiacente alla Cattedrale, nel palazzo della Curia, c’è il Museo Diocesano nel quale sono conservate preziose opere d’arte.

 

 

 

Cattedrale di Santa Maria Assunta di Altamura

 

Cattedrali pugliesi - Cattedrale Altamura

Cattedrali Puglia: Cattedrale di Santa Maria Assunta di Altamura

 

 

Spostandosi nel Parco dell’Alta Murgia, ad Altamura, troviamo la Cattedrale dedicata all’Assunta.

 

Il prospetto si presenta come un ricco apparato scultoreo, mentre l’interno è un connubio di eleganza, armonia e leggerezza di forme e decori.

 

A differenza delle altre cattedrali pugliesi, si tratta dell’unica costruzione voluta per volere di un sovrano:Federico II. A cinquantanni dalla sua morte, nel 1300, fu anche realizzato il magnifico portale, il più bello di tutta la Puglia. Federico II concepì la Cattedrale come un unicum architettonico, proprio come Castel del Monte.

 

All’interno, nelle tre navate, è possibile ammirare solenni matronei, marmi policromi di Calabria, dorature e splendide tele della scuola appulo-napoletana dell’Ottocento a firma di Domenico Morelli e Francesco Nitti, oltre alle innumerevoli sculture e al prezioso presepe in pietra policroma del 1587.

 

Il periodo svevo-normanno non ha contribuito unicamente a rafforzare le città, bensì anche ad arricchirle da un punto di vista artistico-religioso, il cui esempio è fornito dalle Cattedrali pugliesi, rivestite dalla pietra locale.